top of page
Cerca
  • improntaredazione

UNA RASSEGNA CULTURALE SUI GRANDI DELLA STORIA


Con lo spettacolo su Rita Levi Montalcini si è aperta la rassegna culturale che durerà fino a giugno 2022 realizzata da Oltheatre, il gruppo artistico che gestisce il teatro comunale di Peschiera Borromeo nella periferia sud est di Milano. Un'iniziativa che ha riportato in teatro il pubblico locale e che intende essere un punto di ripartenza culturale per il territorio. Ospite, a Peschiera Borromeo, Antonino Cattaneo, presidente dell'European Brain Research Institute (EBRI) e professore di Fisiologia alla Scuola Normale Superiore.

Una serata dedicata a raccogliere la comunità territoriale in teatro e a costruire un momento informale e leggero di condivisione culturale. Obiettivo raggiunto per il primo appuntamento di venerdì 18 marzo della rassegna culturale che porta al cinema teatro Al de Sica il progetto Il Futuro nella storia, realizzato nel 2021 da Oltheatre per Fastweb. Cinque spettacoli in video streaming dedicati a cinque grandi innovatori italiani: Montalcini, Enrico Piaggio, previsto per l'8 aprile, Mattei, che sarà il 6 maggio; Moser, previsto per il 3 giugno e infine Nilde Iotti che si terrà in data 1 luglio.

La serata dedicata a Montalcini è stata la prima prova di rientro in scena. Ad accogliere gli spettatori un porticato con sedute e tavolini colorati di bianco e ottanio e l'angolo bar dove potersi rilassare prima della proiezione. Il porticato è uno spazio in evoluzione; presto sarà nuovamente rinnovato per offrire ai cittadini un punto di ritrovo culturale e aggregativo.

Il pubblico si è poi recato in sala per la proiezione: lo spettacolo teatrale in video streaming a due voci, studiato per la regia cinematografica, proiettato su grande schermo ha regalato emozioni intense, avvolgenti. La sensazione è stata quella di essere davanti alla performance dal vivo guidati da una lente di ingrandimento, in grado di regalare visuali precise e accurate di quello che accadeva sul palco.

Niente che somigli a una pura video proiezione: questa era la promessa della rassegna Fastweb. Su grande schermo, il linguaggio ibrido e ricercato di questa regia sperimentale che ha saputo fondere linguaggi artistici differenti, si esprime dando il meglio di sé.

Finito lo spettacolo è iniziato il live show delle due giovanissime under 30 di Niente di Serio,

Camilla Ferrario e Letizia Iosa.

Per la prima volta a condurre dal vivo sul palco, le ragazze hanno guidato con spontaneità e naturalezza il pubblico presente in sala e i loro ospiti in una conversazione dedicata a conoscerli e a farsi regalare qualche storia personale.

Il professore Antonino Cattaneo si è subito inserito in questo contesto accogliendo l'entusiasmo delle giovani conduttrici e la curiosità degli spettatori, raccontando le attività di EBRI e la personalità della Montalcini che lui ha potuto frequentare come allievo.

Cattaneo ha riportato il ritratto di una donna entusiasta coi giovani, priva di formalità eccessive, umile e appassionata. Niente di Serio ha coinvolto anche altri due ospiti nella conversazione: Elena Albano, ricercatrice Danza Graham, coreografa dello spettacolo, e la ricercatrice collegata da Stoccolma Chiara Testini. Scienza e arte seguono linguaggi simili? In che modo? La disciplina e l'attenzione nell'esecuzione accomunano alcuni processi, rendendole affini.

Il pubblico ha potuto interagire inviando le proprie richieste con una chat in tempo reale, ponendo domande agli ospiti presenti.

Il talk show, fresco e giovane e stato arricchito da piccole incursioni teatrali grazie alla direzione creativa di Ivan Testini, che spiega come l'approccio sperimentale del progetto andrà a evolversi e a osare di più nel corso dei prossimi spettacoli.

Chiara Valli, direttrice artistica di Oltheatre spiega il valore di questo progetto: “L'idea nasce per dare l'opportunità a chi non ha mai visto gli spettacoli in streaming nel 2021, di rivivere l'esperienza sul grande schermo: un'occasione per ritrovarsi nel luogo dove, durante il lockdown, abbiamo prodotto la rassegna rimettendoci in gioco e sperimentando un nuovo modo di fare spettacolo... Un ciclo di spettacoli con cui desideriamo raccontare storie di grandi donne e uomini, sperimentare, intrattenere coinvolgendo i giovani, ma continuando a offrire spunti di riflessione significativi”.

Per vedere lo spettacolo video trasmesso in sala consultare il sito oltheatre.it nella sezione Oltheatre Tv.

Per informazioni sui format consultare il sito oltheatre.it.

9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page