top of page
Cerca
  • improntaredazione

LETTERA APERTA AGLI ELETTORI DEL PD DI PESCHIERA BORROMEO

Sembra sia passato un secolo e invece sono solo due anni e mezzo da quando sono stato candidato sindaco alle elezioni amministrative del 2021.

E' ormai storia acclarata e affermata dalle dichiarazioni pubbliche di qualche mese fa, che non sono diventato nuovamente sindaco unicamente perché Peschiera Riparte e la Lista Sport e Salute hanno dato i loro voti al ballottaggio al candidato del centro destra Augusto Moretti.

Molti ricorderanno la quantità di calunnie e maldicenze che Peschiera Riparte scrisse sul loro volantino nei giorni del ballottaggio contro la mia persona e contro il PD.

In Consiglio Comunale Peschiera Riparte ha votato quasi sempre a favore di tutte le delibere del centro destra e solo su alcune si è astenuta. Poi dopo la morte del sindaco Moretti, venuto meno il garante di quell'accordo elettorale segreto, Peschiera Riparte ha iniziato a prendere le distanze e a votare contro fino alla decisione di sottoscrivere una mozione di sfiducia insieme al PD (mozione incentrata sulla scandalosa vicenda dei 16 milioni persi per la ristrutturazione delle scuole).

Peschiera Riparte ha così iniziato a rifarsi una verginità e ad “aprire” il dialogo con il PD. In politica, si sa va bene tutto e il contrario di tutto e la parola d'ordine è “mai dire mai” (la storia ce lo ha insegnato).

Ora vorrei portare all' attenzione degli elettori del PD alcuni fatti:

1. Dal mese di dicembre il PD ha avviato un confronto per le elezioni amministrative del giugno 2024 con liste civiche e raggruppamenti della sinistra (Orizzonti, Lupi Rossi, Peschiera Partecipa) e con il Movimento 5 Stelle;

2. A questo tavolo di confronto vengono stabilite alcune linee fondamentali: nessun confronto e dialogo con ex sindaci (leggasi Malinverno e Zambon), nessun dialogo con Italia Viva (leggasi Malinverno e Chiapella), apertura ad un accordo con Peschiera Riparte e lista Sport e Salute;

3. Dal 10 gennaio 2024 una donna di nome Giulia Ragnoli, architetto 35 enne alla corte del sindaco Sala e dell'ex assessore Maran, inizia a chiedere incontri personali con esponenti politici locali della sinistra in quanto vorrebbe candidarsi a sindaco della città di Peschiera Borromeo.

 

Domanda numero 1 agli elettori del PD:

perché il PD ha cambiato linea rispetto a liste che fino a ieri sparavano a zero su tutte le scelte politiche che i governi a guida PD hanno compiuto nel corso degli ultimi anni?

 

Domanda numero 2:

perché si intende riaprire una alleanza a Peschiera Riparte, forza politica che nasce proprio dalla rottura del PD anni fa e che diede vita alla Giunta Molinari (rottura che avvenne su fatti urbanistici come quello di Bellaria); una lista, quella di Peschiera Riparte, che ha idee e proposte diametralmente opposte a quelle che il PD ha sottoscritto candidando Malinverno alle ultime elezioni?

 

Domanda numero 3:

Come è possibile che il PD si faccia interprete di una linea che pone delle pregiudiziali sulle persone (fatto veramente inaccettabile e incivile); persone che hanno esperienza e competenza amministrativa e soprattutto non ritenga di ripartire, almeno per un minimo di coerenza, dal rapporto con il candidato sindaco che ha sostenuto alle recenti elezioni?

 

I fatti, in politica, sono dei macigni e chi vuole ora avviare una narrazione diversa lo fa solo perché conta su alcuni presupposti che sono:

  la volontà di evocare il “mantra” di riunire le forze del cosiddetto centro sinistra (anche se di forze di centro non se ne vede neanche l'ombra);

  la consapevolezza che la stragrande maggioranza degli elettori non segue la politica, specie quella locale;

  la certezza (infondata) che gli elettori di centro sinistra, pur di mandare a casa “i fascisti”, sono disponibili a passare sopra a qualsiasi coerenza;

  l'illusione di riportare una vittoria elettorale che come è già scritto nei fatti non porterà nessuna governabilità

Personalmente farò a questo punto le mie valutazioni insieme a chi intende invece fare una proposta che per contenuti e competenza delle persone sia in grado di risolvere gli annosi problemi che ha la nostra città.

Marco Malinverno




35 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page