top of page
Cerca
  • improntaredazione

MA UNA CITTA’ DI PERSONE

Secondo la Lista Civica L'Impronta La città a un quarto d'ora è una idea pregevole e realizzabile così come devono essere tutte le proposte del programma per Malinverno sindaco. Tuttavia ci preme sottolineare un aspetto importante, riteniamo che al benessere di una persona contribuiscano non solo servizi fruibili, facilmente raggiungibili e a buon livello di professionalità, ma anche la cultura , la bellezza, l'armonia ed il decoro. Peschiera deve riappropiarsi del proprio umanesimo, cioè una città sicura al cui interno possano svilupparsi in pienezza le relazioni umane.

La ricerca esasperata della crescita economica non tiene conto della persona umana, la crisi ha un forte impatto sulle famiglie, sui rapporti umani e conduce allo smarrimento della propria identità e della propria storia. Tutti si riempiono la bocca con la necessità di eliminare le ineguaglianze e le ingiustizie sociali, noi diciamo che bisogna partire liberandoci dal secolarismo, dal relativismo etico, dall'egoismo e dall' ideologia economia e burocratizzata.

Che la Peschiera del futuro sia anche La città dell'uomo, alla città si associ il concetto di comunità, con al centro imprese, negozi, associazioni, idee che si muovano intorno alla persona, quindi condivisione di valori e di servizi, coniugando solidarietà e lavoro.

Le prossime elezioni comunali devono essere foriere di grandi cambiamenti che riguardino non solo la città ma anche la società, dovremo riannodare il rapporto tra il luogo nel quale l'uomo vive e lavora (la città) con il contesto umano che ha intorno, la famiglia, i colleghi, gli amici, quelli che ancora non conosciamo, perché la priorità delle aree urbane del futuro è recuperare le relazioni umane.

3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page