top of page
Cerca
  • improntaredazione

IL FASTIDIO DELLA CRITICA

Ho scoperto che agli esponenti dell'attuale maggioranza che governa Peschiera B. dà molto fastidio che io possa scrivere proposte e opinioni sulle questioni che riguardano la vita della città. Secondo loro dovrei farlo nelle sedi istituzionali, cioè solo in Consiglio Comunale.

Ma chi l'ha stabilito? Appunto. Utilizzo questo spazio gentilmente concessomi dall’impronta, per potere esprimere senza che mi si impedisca di parlare, come è successo invece in Consiglio Comunale ad opera del Presidente del Consiglio e contrariamente a quanto stabilito dal regolamento del Consiglio Comunale, con l' assoluta compiacenza di tutti i consiglieri di maggioranza e Peschiera Riparte.

Chiedo: se il sindaco Moretti fa un'intervista ad un giornale e dice di volere cambiare la sede del Comune, ma non ne ha mai parlato nel suo programma, non ne ha fatto menzione nella presentazione del programma di governo in Consiglio Comunale, nessuna commissione consiliare ne era informata…allora può farlo?

Se i membri della maggioranza pubblicano notizie e opinioni su facebook di cui nessuno ha mai avuto conoscenza nelle sedi istituzionali possono farlo? Lo fanno.

Ricordo che anche se sono l'unico rappresentante in Consiglio Comunale di tutta la coalizione che mi ha sostenuto, insieme ai miei due colleghi del PD, rappresento comunque 3400 elettori cittadini di Peschiera Borromeo ai quali continuerò, per quanto mi è possibile, ad informarli.

In secondo luogo vorrei esprimere il mio stupore di fronte ad un'altra critica pelosa che mi viene spesso rivolta in merito al fatto che se facessi una opposizione seria dovrei fare le proposte in Consiglio Comunale.

Rispondo una volta per tutte: le mie proposte erano contenute nel programma di governo della mia coalizione, distribuito in 18.000 copie. Un programma di governo vero e dettagliato nei contenuti e nel metodo, dove ogni proposta aveva indicata la propria fonte di finanziamento.

I cittadini hanno preferito Moretti e il suo programma. Bene. Questa è la democrazia. Ora portate avanti il vostro programma.

Sul Piano di Zona per i servizi sociali ho fatto proposte concrete in Consiglio Comunale. Sono state accolte?

In campagna elettorale i membri dell'attuale maggioranza avevano promesso di “conseguire risparmi di spesa” e di avviare “una corretta gestione del bilancio comunale, ottimizzando le spese, ad iniziare da quelle superflue, dal taglio degli sprechi, riducendo le attività di esternalizzazioni, le consulenze esterne…”

Quali sono i risparmi e gli sprechi tagliati? Quali consulenze esterne e servizi esternalizzati sono stati eliminati? Non vi sforzate a cercarli. Non ci sono.

Moretti e le sue liste avevano anche promesso che avrebbero rivisto gli scaglioni dell'addizionale comunale Irpef per potere sgravare stipendi e pensioni.

Ebbene le tasse e i tributi (Tari, Imu, Addizionale Irpef) come erano sono rimaste uguali a quelle della giunta Molinari. Ma a parità di tasse sono aumentati i servizi? No. Ma non si venga ora a dire che è colpa della pandemia e della “fiammata inflazionistica”, come gli esponenti della maggioranza hanno fatto, perché questi c'erano anche un anno fa.

Solo che in campagna elettorale avete scritto slogan ed ora dovete dimostrare di essere capaci di governare concretamente e, pertanto, cercate di non avere reazioni isteriche solo perché vi ricordo quello che voi avete detto ai cittadini (forse confidando nel fatto che nessuno mai legge i programmi e che l'unico messaggio che avrebbero letto fosse “vi voglio bene”).

Nel programma che avevo presentato agli elettori avevamo indicato un percorso articolato di proposte per aumentare le entrate del Comune, cercando soprattutto di liberare le fasce più deboli dal pesante carico fiscale…Pertanto

Avanti così…tanto i cittadini di Peschiera Borromeo “sono in buone mani”.

di Marco Malinverno

14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page