top of page
Cerca
  • improntaredazione

IL COMUNE DOVE LA SEGNALETICA SI MUOVE DA SOLA

Il nostro giornale ha avuto occasione in passato di parlare della incredibile situazione della pubblicità stradale a Peschiera. Come abbiamo detto impianti pubblicitari abusivi che vengono tollerati, altri autorizzati che vengono sanzionati, autorizzazioni richieste che ad alcuni vengono rilasciate in pochi giorni, ad altri in due anni.

Sentenze del TAR (Tribunale Amministrativo Regionale) che condannano il Comune e che vengono ignorate, insomma questa soap opera di irregolarità diffusa si onora di un nuovo episodio: la segnaletica stradale che si muove da sola. Vediamo cosa è la segnaletica stradale: un dispositivo atto a indicare una prescrizione un avvertimento o una indicazione per gli utenti della strada. Parliamo di quei segnali che servono per limitare la velocità, segnalare una curva pericolosa, il divieto di sosta o quello di accesso, insomma tutti quei segnali che serve conoscere per superare l'esame della patente. Ma il Codice della Strada prevede anche che alcuni di questi segnali costituiscano un obbligo da rispettare per la eventuale presenza di altri impianti. Cioè ad esempio gli impianti pubblicitari per ottenere l' autorizzazione ad essere locati devono necessariamente mantenere una determinata distanza dai segnali che indicano limiti di velocità.

Per la precisione se in una strada vi è un segnale che limita la velocità a 30 o 50 Km/h il cartello pubblicitario più vicino dovrà rispettare le distanze previste dal codice, se i cartelli pubblicitari in questo caso non rispettano queste distanze non possono essere autorizzati e la soluzione non è certo quella di spostare la segnaletica stradale. Infatti veniamo al nostro caso, da anni in via Grandi ci sono degli impianti di segnaletica stradale che si muovono, cioè ogni anno incredibilmente cambiano posizione per agevolare la presenza di impianti pubblicitari. ( Vedi foto 1 relativa a Giugno 2022 e foto due relativa ad Aprile 2023)

Due brevi note:

(primo) la segnaletica dovrebbe essere frutto di una delibera che indica correttamente la posizione e che riviene da uno studio che tenga conto di più fattori tra cui viabilità e sicurezza. In questo caso, se necessario, gli uffici preposti (Polizia Locale e Ufficio Tecnico) rivedono le loro valutazioni e viene fatta una delibera ad hoc per spostare questi impianti comunali. A Peschiera la necessità è data dalla esigenza di non scontentare gli amici quindi meglio spostare i segnali stradali anche se ciò avviene senza delibere, senza ordinanze, senza regole.

(secondo) Ma che tipo di rapporto potrà mai esistere tra Comune e le aziende che beneficiano di queste enormi agevolazioni cioè lo spostare la segnaletica pubblica per favorire i loro cartelli? A chi giova? Ai posteri ed alla magistratura l'ardua sentenza.




12 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page