top of page
Cerca
  • improntaredazione

EPPUR SI MUOVE?

Corre l'obbligo di parlare di una intervista che l' attuale primo cittadino di Peschiera Borromeo ha rilasciato al Cittadino in data 29 gennaio. In questa intervista a tutta pagina il sindaco traccia un primo bilancio dopo tre mesi di attività amministrativa e ci informa che la macchina amministrativa è ormai in marcia.

Meno male, ci saremmo preoccupati del contrario.

Nell'elencare le cose positive fatte, il sindaco tira subito una bella stilettata ai precedenti amministratori di Peschiera Riparte e dice che “alla riunione dei sindaci ho appreso da ATS che per Peschiera Borromeo non era prevista la Casa della Comunità (Ndr la nuova struttura di medicina territoriale prevista dalla riforma regionale lombarda) poiché non era stata presentata formalmente la candidatura per il suo ottenimento”.

Però!

Grazie alla nuova amministrazione sono arrivati anche finanziamenti per tre progetti riguardanti immobili comunali a Linate, San Bovio e il parco in via La Malfa. Non sappiamo ancora però per fare che cosa. A dire il vero non lo sanno neanche i consiglieri comunali perché non c'è ancora stata nessuna commissione che ne ha discusso e il Consiglio Comunale non si riunisce da ben due mesi. A proposito di partecipazione…

Poi il sindaco ha detto che al suo arrivo ha trovato dei dipendenti comunali “poco stimolati” e a tale proposito è stata realizzata una indagine motivazionale sul personale, ma dopo avere chiesto ad alcuni dipendenti non hanno saputo dirci di quale indagine si trattasse. E va beh!

Ma la parte più interessante dell'intervista il sindaco la dedica al palazzo comunale e ha dichiarato che vorrebbe una nuova sede in quanto “la sua conformazione non si presta alla funzionalità” E dove vorrebbe fare il nuovo palazzo comunale? In un' area centrale della città.

Bene. Si tratta solo di capire qual è il centro di una città fortemente frazionata come Peschiera Borromeo, ma, il progetto è ancora in forma “embrionale”.

Cercheremo di capire meglio più avanti, ma di certo, tra le tante emergenze che ci sono a Peschiera Borromeo è così importante avere un nuovo palazzo comunale?

In realtà il sindaco vorrebbe spostare anche la sede della Polizia Municipale e della Protezione civile in una zona vicino alla paullese.

Perché? “Per dare vita al polo della sicurezza”. Magia delle parole. Mezza città è ancora male illuminata, ci sono problemi di sicurezza di vario tipo e come si risolve il problema? Con il polo della sicurezza, ma è ovvio!

Ma a parte le battute qual è il senso di spostare il comando di Polizia Locale sulla paullese? Non è già in posizione strategica sia per consentire ai cittadini di raggiungerla sia per essere raggiunti dal servizio?

E poi non è mica posizionando agenti negli spazi interni di questo eventuale nuovo comando che si migliorano i servizi bensì posizionando in modo diverso gli agenti sul territorio.

Inoltre "centrale “a cosa? La centralità rispetto all' attuale configurazione degli abitati non migliora; rispetto al futuro chi lo sa...ma questo crea il sospetto che i futuri scenari urbanistici possano essere diversi dal programma elettorale proposto.

Sicuramente si lascerebbe non operativo l'attuale fabbricato di via Carducci su cui si è investito molto anche negli ultimi anni, e per riconvertirne spazi per altre attività si dovrà ancora spendere (spesa che si aggiungerebbe a quella della nuova sede dove si dovranno traslocare non solo scrivanie, ma anche impianti tecnologici e centrale operativa).

Insomma si prospetta tanta spesa e zero resa.



3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page