top of page
Cerca
  • improntaredazione

AGEVOLAZIONI FOTOVOLTAICO: a che punto siamo?


Il tanto parlare e leggere sulle energie rinnovabili vi ha incuriosito? State considerando l'idea di installare un impianto fotovoltaico ma, dato che non siete esperti, forse avete atteso troppo e i bonus previsti per il 2022 sono scaduti o stanno per scadere? Forse non è tutto perduto, infatti fino alla fine dell'anno ma anche oltre sono ancora in essere alcuni degli incentivi previsti per il fotovoltaico. Vediamo quindi le agevolazioni tuttora valide sui pannelli fotovoltaici per gli impianti residenziali:

· Supebonus 110%

· Bonus ristrutturazione 50%

· IVA agevolata

Iniziamo quindi con il Superbonus. E' stato introdotto nel 2020, è una agevolazione che garantisce una detrazione fiscale del 110% in caso di interventi sia per migliorare e riqualificare un immobile dal punto di vista energetico (Ecobonus), sia per renderlo più sicuro dal rischio sismico (Sismabonus). Questa agevolazione consente di effettuare lavori di ristrutturazione alla tua abitazione ma, con il 1 gennaio 2023 entrerà in vigore la nuova legge che prevede il Supebonus 90% che si applica sia ai condomini che alle villette, ma in questo caso sarà garantito solo se l'immobile è utilizzato come abitazione principale e se il quoziente familiare della famiglia abitante rientra nei parametri previsti. Il calcolo del quoziente familiare è stato introdotto come misura per essere sicuri che ad usufruire del bonus siano le famiglie che ne hanno realmente più bisogno. Per quanto riguarda il vecchio bonus al 110% rimane valido per i lavori che sono stati approvati entro il 25 novembre. L'installazione di impianti fotovoltaici o di accumulo è coperta anche dal nuovo Superbonus 90% ma per poter godere dell'aliquota massima dovrà essere previsto anche un piano di isolamento termico. La materia è decisamente complessa sia per la tipologia degli interventi ammissibili che per le procedure di accesso è quindi consigliabile il parere di un esperto.

Passiamo ora al Bonus ristrutturazione di cui si potrà usufruire nel 2023 anche per il fotovoltaico, si tratta di una agevolazione fruibile sia dai proprietari che dagli inquilini e che riguarda tutti gli interventi di manutenzione ordinaria o straordinaria oppure di ristrutturazione degli edifici. Gli impianti fotovoltaici sono da considerare come manutenzione ordinaria e quindi possono accedere a questa agevolazione. Nella detrazione rientrano tutte le spese necessarie a sostenere l'intervento di installazione dei pannelli solari, quindi non sarà solo il costo dell'impianto ad averne diritto, ma anche le spese di installazione, manodopera, progettazione, sopralluoghi, perizie. Iva e imposte di bollo. Anche in questo caso è previsto un massimale di spesa, la detrazione sarà possibile fino a 96.000 euro per unità immobiliare. Vi è la possibilità di usufruire dello sconto in fattura anziché attendere 10 anni per recuperare. Il termine di scadenza è stato fissato al 31 dicembre 2024.

E infine l'IVA, si tratta di un altro importante incentivo per chi installa un impianto fotovoltaico, questo perché l'IVA agevolata riguarda tutte le opere che consentono un risparmio energetico, nello specifico l'aliquota, normalmente al 22% passa al 10%. Questo vale per gli edifici privati ed i condomini e comprende sia il costo dell'impianto, l'installazione ed il costo delle batterie.


19 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Hozzászólások


bottom of page