top of page
Cerca
  • improntaredazione

PARLIAMO DI ARTROSI

Artrite e artrosi sono al stessa cosa.

Artrite e artrosi vengono spesso confuse ma sono cose diverse, entrambe sono malattie articolari e sono all'origine di dolori reumatici, ma differiscono in vari aspetti. L'artrite è una malattia infiammatoria accompagnata dalla secrezione di sostanze che possono danneggiare la struttura dell'articolazione dette chinine.

L'artrosi dipende da una alterazione della cartilagine a causa dell'usura e viene definita una malattia meccanica. Non presentano i medesimi sintomi, l'artrite può provocare dolori in qualsiasi momento anche a riposo, l'artrosi invece è dolorosa prevalentemente in movimento mentre a riposo il dolore tende a scomparire. FALSO.


L'artrosi può interessare più articolazioni?

Si, può verificarsi in più zone anche se, nella maggioranza dei casi, interessa la colonna vertebrale, ma le zone che possono essere colpite sono numerose: ginocchia, spalle, polso, gomito, zona cervicale e lombare. VERO.


L'artrosi è sempre dolorosa.

Eh no, contrariamente a quanto si crede è possibile anche avere l'artrosi e non saperlo. Si può manifestare in diversi modi, magari lentamente nel corso degli anni con dolori articolari scarsi magari anche nulli. Però può evolversi rapidamente nel giro di pochi anni e i dolori potrebbero diventare intensi. FALSO.


Una crisi di artrosi può sopraggiungere in qualsiasi momento?

I dolori possono presentarsi in maniera spontanea, sono intensi e per lo più la mattina o la notte, purtroppo possono durare anche alcuni giorni, in questo caso si pala di crisi di artrosi. VERO.


E' una malattia legata all'età.

Di certo è una malattia frequente nelle persone anziane perché con l'età la cartilagine delle articolazioni si usura. Secondo statistiche il 60% delle persone anziane di età superiore ai 65 anni ne è interessata, dopo gli 80 anni questa percentuale tende a salire. Ma attenzione non è una malattia legata esclusivamente all'età, può manifestarsi anche nelle persone giovani o adulte, soprattutto se praticano intensa attività fisica. Quindi VERO e FALSO.


Fare scroccare le dita provoca l'artrosi. Questa è una credenza popolare, fare schioccare le dite ripetutamente per abitudine o mania potrebbe favorire la comparsa dell'artrosi nelle mani o proprio nelle dita. Un medico californiano ha provato un test su se stesso, facendo scrocchiare tutti i giorni più volte le dita della mano sinistra e questo per 50 anni. Dopo questo lunghissimo periodo non è stata riscontrata tra le due mani alcuna differenza significativa. Al di la di questo test gli studiosi sono concordi nell'affermare che si tratta solo di una credenza popolare. FALSO.


Le fratture favoriscono la comparsa dell'artrosi.

I fattori di rischio sono numerosi, tra questi troviamo sicuramente le fratture ma anche le lussazioni, distorsioni ed alcune malattie articolari come la poliartrite reumatoide. Un altro fattore da non trascurare sono le pressioni importanti sulle articolazioni che favoriscono l'usura, un tipo di pressione è anche il peso corporeo, si può quindi affermare che il rischio di sviluppare artrosi è più alto nelle persone in sovrappeso. VERO.


In caso di artrosi è opportuno fare sport? Di sicuro bisogna evitare di fare sforzi quando si manifestano i sintomi dell'artrosi. Tuttavia anche l'inattività è da evitare, questo perché il movimento delle articolazioni limita il consumo delle cartilagini. E' dunque fondamentale mantenere una attività sportiva regolare in caso di artrosi, naturalmente privilegiando gli sport a moderata intensità. Sono quindi consigliabili la marcia, lo yoga, il nuoto, la ginnastica dolce e le sane camminate. Una parola in più sul nuoto, è una ottima scelta perché in acqua la pressione esercitata sulle articolazioni è molto limitata. VERO e FALSO.


E' possibile prevenire l'artrosi.

Sì è possibile ed è importante preservare, per quanto è possibile, le nostre articolazioni. Cadute, fratture e traumi vari sarebbero da evitare, ma non è facile, quindi diciamo che una attività fisica regolare è opportuna. Anche l' alimentazione può incidere sullo stato delle articolazioni, anche in questo caso alimentazione sana ed equilibrata e, attenzione, bisogna evitare il sovrappeso. Importante l'apporto di calcio e vitamina D che svolgono un ruolo importante proprio per le articolazioni. In ogni caso non consideriamo l'artrosi una fatalità, esistono soluzioni per migliorare lo standard quotidiano di vita. VERO.


Per concludere vediamo qualche farmaco utile per contrastare l'artrosi, di sicuro il paracetamolo che è un principio attivo dotato di azione antipiretica ed analgesica, poi cosi detti FANS e infiltrazioni di acido ialuronico. Se cerchiamo antinfiammatori naturali fate un pensiero all'olio di semi di canapa. In ogni caso è doveroso rivolgersi al proprio medico e nel caso allo specialista che è il reumatologo.

Massimo Turci



9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentários


bottom of page